Non categorizzato

Che si fa a Milano?

Como iniziare un articolo su Milano e le cose che si possono fare in questa città? Così, come ho appena fatto, porgendomi una domanda alla quale però non sono in grado di rispondere. Il fatto è che su Milano si è scritto di tutto e di più e perciò non è semplice essere originali. Però, hey, per lo meno l’incipit è fatto!

Milano, dunque. Moda, arte, cultura, gastronomia e business. Molto business. C’è chi la ama, chi la odia e chi, come me, cerca di scovare delle attività originali e insolite da fare in questa frenetica città. E credo proprio di averle trovate: eccovi dunque la lista delle 5 cose da fare a Milano che nessuno vi ha mai detto . O se ve l’hanno detto, beh, ora io le metto per iscritto.

Mi è sembrato di vedere un fenicottero rosa

A due passi da Corso Venezia c’è un’oasi di pace e tranquillità racchiusa tra quattro vie dove il caos e la frenesia cittadina non esistono. Il Quadrilatero del Silenzio, si chiama così quest’area urbanistica poco conosciuta e che rappresenta l’antitesi del ben più noto Quadrilatero della Moda. I magnifici palazzi in stile liberty che lo caratterizzano custodiscono una sorpresa davvero inaspettata: la presenza dei fenicotteri rosa. Sì, a Milano ci sono i fenicotteri rosa, incredibile vero? I fenicotteri passeggiano felicemente nel giardino di Villa Invernizzi, proprio nel cuore del Quadrilatero. L’unica pecca è che si possono apprezzare solo dal cancello della villa poiché l‘accesso non è aperto al pubblico. Ciò nonostante vale la pena fare un giro da queste parti perché la bellezza di questa zona nota a pochi è uno spettacolo a cui non si può rinunciare.

Museo del Novecento senza selfie

L’originalità di questa seconda proposta risiede nel fatto che la visita al Museo del Novecento si deve fare senza cadere nella becera banalità di farsi un selfie davanti alla parete di cristallo che si affaccia sul Duomo per condividerla sui social. TUTTI, e lo metto in maiuscolo, hanno questa foto. Cercate #museonovecento su Instagram e capirete di cosa parlo. Quindi ecco, siate originali e quando state là impegnate le vostre capacità cognitive in altro, come ad esempio le raccolte d’arte esposte. I selfie meglio se li lasciamo per i momenti di intimità nel bagno di casa nostra.

Qualche ora in hotel

Se si ha voglia di nascondersi dal mondo per qualche ora o si cerca un bagno più bello di quello di casa nostra per farci i selfie, un microsoggiorno in un hotel potrebbe essere una buona soluzione. Sono molti gli hotel di Milano che ci danno la possibilità di prenotare solo per poche ore, scegliendo noi l’ora del check-in. Un microsoggiorno dura un minimo di 3 ore e in quell’arco di tempo possiamo godere di tutti i comfort che offre l’hotel. Quindi, prendendone uno a caso, perché non fare una scappatina al Hotel degli Arcimboldi e approfittarne per godersi la sua esclusiva spa? Sai che selfie vengono fuori là! E questa è solo una proposta di uno dei tanti hotel che si possono prenotare per qualche ora a Milano.

Vuoi 10€ di sconto per il tuo primo microstay? Iscriviti ora e lo riceverai subito!

Quando clicchi su “voglio il mio sconto” stai dando il tuo consenso affinché BYHOURS tratti i tuoi dati personali per inviarti “Newsletter” con il tuo coupon del valore di 10€.
Per ulteriori informazioni su come trattiamo i tuoi dati personali puoi consultare la nostra Politica sulla Privacy.

Non occorre vedere per guardare lontano

Recità così il claim di Dialogo nel Buio, l’organizzazione senza animo di lucro che ci fa aprire gli occhi mantenendoli chiusi. Un percorso nel buio di circa un’ora tra ambientazioni che richiamano situazioni quotidiane e che si svelano ai visitatori attraverso i sensi e il dialogo con una guida non vedente. Oltre a questo percorso, Dialogo nel Buio propone altre attività ed eventi come l’imminente Extreme Wines, una degustazione (al buio ovviamente) di vini provenienti da vitigni collocati in zone “estreme” della penisola (19 Aprile) o la Cena al Buio del prossimo 3 Maggio. Dialogo nel Buio è un’esperienza altamente consigliabile che emoziona e trasforma il nostro modo di vedere e vivere il mondo.

Non dimentichiamoci dei bambini

E come fare a dimenticarsi di questi esserini poco discreti e chiassosi? Infatti. E allora se non possiamo dimenticarcene per lo meno “liberiamocene” un’oretta portandoli da Kikolle Lab, uno spazio dove i bambini fanno cose da bambini. Imparare e crescere giocando, la formula che non è mai fallita si palesa nelle attività di questo spazio polifunzionale situato nel cuore di Milano. Laboratori di arte, di teatro, di cucina, di musica, di ballo, persino di yoga e di inglese. Un mondo fatto a loro misura da cui non riuscirete a trascinarli più via!

KIKOLLE LAB, MILANO © Raffaela Lepanto

 

 

 

 

 

 

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *